L’importanza del Seo: perché affidarsi ai migliori

La vera sfida digitale si gioca sui contenuti e sulla loro visibilità: per questo è indispensabile essere su Google. Per farlo, occorre affidarsi ai migliori SEO.

Immagine autore

Search Engine Optimization: le tre paroline magiche che possono fare la differenza tra una storia di successo e un buon progetto non andato in porto. Ci piaccia o no, tutti i dati ci dicono che Google è la porta d'entrata del nostro pubblico, qualunque sia il tema e il campo dove ci alleniamo e competiamo. 

Per questo esserci è fondamentale: chi arriva al top della Serp (Search Engine Results Page, la pagina dei risultati del motore di ricerca) vince la sfida decisiva. La premessa è che il contenuto sia di qualità, ovviamente, perché sempre più Google tenderà a premiare la qualità rispetto ad alcuni trucchi di vecchia data. 

Vincere la sfida su Google è una competizione che non finisce mai: se oggi arrivi primo, domani qualcuno potrebbe essere più bravo di te. Serve costante cura, preparazione  e produzione di contenuti. Per questo ormai, non esiste Brand Content senza SEO e viceversa. Come non esiste un buon Content Marketing senza SEO.

Non è sufficiente avere tanti soldi da investire in campagne a pagamento su Google: le ads su Google (come adwords) costeranno sempre più, e gli spazi in alto diventeranno sempre più contesi (e quindi costosi). Un'attività SEO di livello professionale permette invece di esserci su Google senza spendere soldi in più o investire su campagne a termine.

Scrivere contenuti per il web, e saperlo fare bene.  

Vediamo qualche dato. Google è il motore di ricerca più utilizzato al mondo. Questi i numeri 2015 paese per paese:

• Italia 94%

• Stati Uniti 67,5%

• Germania 91,2%

• Francia 92 %

• Regno unito 93,3%

• Brasile 93,95%

• India 95%

• Canada 76,15%

• Australia 93,42%

• Spagna 96,2%

• Messico 91,2%

• Indonesia 94%

• Turchia 91,2%

• Paesi bassi 94%

• Arabia saudita 95% 

Ci sono anche paesi come Russia (Yandex 60% Google 30%), Cina (Baidu 60%, QIHOO 360 25% , Google 5%) e Giappone (Yahoo! 50% Google 35%) dove Mr G. non è leader, ma capite bene che i numeri dei singoli paesi ci dicono che per crescere, esistere e vincere nel digitale Google è fondamentale. 

La competizione si gioca sulla qualità dei contenuti e sul SEO. 

Vuoi discutere un progetto simile?
Parliamone!